• artefatti.

LA FIGURA DI MARIA MADDALENA NELL'ICONOGRAFIA SACRA.

Tra tutte le donne che, con la divulgazione del Vangelo, hanno fatto la loro apparizione nelle rappresentazioni di Cristo, Maria Maddalena rappresenta sicuramente la figura più enigmatica e criptica. A volte definita come l’amante di Gesù, altre volte come finanziatrice della sua opera di divulgazione, a volte perfino come sua moglie, l’immagine di Maria Maddalena è senza dubbio la più instabile tra quelle della pittura sacra. Nel più famoso dipinto in cui ella diventa protagonista assoluta, dedicatole dal Masaccio (oggi al Museo di Capodimonte), la vediamo ai piedi della croce, caratterizzata da una chioma bionda, scomposta, per un’unica volta nell’iconografia sacra, in un grido di dolore.


La Crocifissione, Masaccio, 1426

Se la Maddalena appena osservata incarna l'immagine più drammatica e forte di questa donna, innumerevoli altri artisti la rappresentano ai piedi della croce seppur avvolta da una maggiore compostezza che non lascia celare la drammaticità ed il dolore che invece decide di trasmettere il Masaccio. Giotto invece decide di rappresentare la Maddalena in una delle scene che spesso viene trascurata ma che nell'iconografia sacra rappresenta un nodo cruciale nella storia del Vangelo: il primo incontro tra Gesù e La Maddalena al sepolcro, subito dopo la sua Risurrezione.


Il sepolcro vuoto, l’apparizione alla Maddalenza, Giotto, 1305-1306



artefatti. by carmelo romato


© artefatti.    created by Carmelo Romato